"Ho garantito la medaglia ed è una gran bella soddisfazione: ho combattuto molto bene nei primi due round, un po' meno nel terzo, forse per via di un po' di stanchezza. L'obiettivo resta fare bene e divertirmi, ma ora me la gioco. La filippina Petecio sarà una rivale tosta in semifinale, ma chi non lo sarebbe a questi livelli? Intanto questo risultato è dedicato al mio maestro e a tutto il movimento del pugilato italiano femminile". Così Irma Testa dopo la vittoria contro la canadese Veyre nei quarti di finale del torneo dei pesi piuma di Tokyo 2020. Con questo successo l'azzurra si è assicurata come il minimo il bronzo.

il maestro

Olimpiadi