Torre Annunziata. “Purtroppo è accaduto ciò che temevo. Irma aveva battuto la Mossely 4 mesi fa. Forse, stasera, ha leggermente sottovalutato l’avversaria”. Parola di Biagio Zurlo. Il maestro della “Boxe Vesuviana” ha così commentato a caldo la fine del sogno olimpico della 18enne pugilessa di Torre Annunziata, ‘allevata’ e scoperta assieme al papà Lucio nel rione Provolera.

“La Mossely è salita sul ring più cattiva – ha continuato Zurlo, attualmente in vacanza in Puglia, ai microfoni della giornalista Giada Chiari - . Dove ha perso Irma? La francese partiva da lontano e lei talvolta non è riuscita ad arginarla. Fallimento? A 18 anni? Non scherziamo – ha poi concluso - . Il sogno di Irma ha unito una città intera. Da domani, penseremo già a Tokyo 2020”. In basso, la video-intervista integrale.   


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

vai al video