Mister Gaetano Fontana, alla vigilia del match col Messina, ha esaminato le insidie che attendono la Juve Stabia domani: “Con il Monopoli abbiamo fatto bene, ma il risultato condiziona. Per noi è stata una gara nuova dal punto di vista tattico e abbiamo lavorato bene. Non mi fido del Messina e ne ho parlato coi ragazzi. È una condizione professionale drammatica da quel che si legge ma è ammirevole quello che stanno facendo. Inoltre Lucarelli è un combattente e motiverà bene i ragazzi. I miei ragazzi sanno che se faremo risultato è merito nostro, altrimenti sarà demerito nostro. Il Messina ha valori importanti come Madonia, Ferri, Mancini e Bruno e dovremo stare attenti. Non mi sono mai fidato delle situazioni societarie, per cui i ragazzi devono essere concentrati. Abbiamo lavorato per mettere in pratica ciò che sappiamo fare. Santacroce è in buona forma e sto pensando a qualche soluzione, in base alla partita. Ho salutato Del Sante con affetto perché lo merita. Ora siamo deficitari a sinistra e cercheremo di coprire con un over quindi la sua partenza è stata quasi obbligata. Mi era stato presentato in modo non corretto ma a me piace conoscere le persone e lui ha dato tanto e ha ricevuto tanto. Abbiamo Atanasov, Kanoutè e Liviero che non sono al top e dovremo sopperire. Per quanto riguarda Liotti, si tratta della prima esperienza negativa e sta subendo troppo ma sa che ha la mia stima. Gli errori capitano a tutti quelli che lavorano e lui deve capire che può crescere. Ora è in difficoltà e cercheremo di tutelarlo. Per quanto riguarda Ripa, lui vuole delle certezze ma da qui non si muove. È un ragazzo che è stato fortemente voluto dal Presidente e chi conosce il Presidente sa che una soluzione la trova.”

Fonte foto Ss Juve Stabia Spa


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"