"Il già disastrato sistema dei trasporti pubblici regionali, già alle prese con sistematiche soppressioni e ordinarie avarie in tempi di ordinaria amministrazione, non poteva che collassare con l'avvio della stagione turistica. Dopo le tratte Napoli-Torre del Greco via centro direzionale e Napoli-Pomigliano d'Arco, l'Ente Autonomo Volturno cancella con un preavviso minimo una terza linea del servizio Circumvesuviana: si tratta della Napoli-Scafati-Poggiomarino, che da sabato 9 luglio e fino al 31 agosto non sarà più coperta dai treni Eav".

Lo denuncia, in una nota, il consigliere regionale del Movimento 5 stelle Gennaro Saiello che questa mattina "su questa atavica vicenda" ha depositato un'interrogazione a risposta scritta. "Sono oltre dieci anni che i rapporti Pendolaria di Legambiente definiscono la Circumvesuviana come il peggior servizio di trasporto pubblico d'Italia. Un servizio che, con l'arrivo dell'estate e un incremento del numero di turisti, ha paradossalmente ridotto in maniera drastica il numero delle corse - spiega - Senza dimenticare che le stazioni depotenziate o chiuse sono prevalentemente in zone periferiche, in barba a tutti i progetti regionali di recupero delle periferie, da oltre due anni non facciamo che ricordare a questo esecutivo che a fronte di una domanda di trasporto pubblico che cresce, non fanno che diminuire di pari passo i livelli del servizio offerto".

"Da anni - sottolinea Saiello - invochiamo un cambio di rotta. Il bollettino di queste ultime settimane è mortificante e rischia di creare un danno di immagine gigantesco per il turismo. E' necessario che il management ne prenda atto e si comporti di conseguenza. È evidente che bisogna agire per riorganizzare e potenziare il servizio all'utenza e ci auguriamo che ciò accada in tempi celeri", conclude.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"