Un viaggio nei terribili anni ’90 del territorio vesuviano. Il libro ‘La fiamma spezzata’ di Giovanni Taranto, racconta la storia di Ciro Casillo, carabiniere la cui morte è stata archiviata come suicidio, e della madre di Ciro che non si è mai arresa. Ad occuparsi del caso è il comandante della Compagnia di San Gioacchino, nel Vesuviano, il capitano Giulio Mariani, brillante, astuto e originario di Roma. La storia di Ciro si intreccia con le vicissitudini della camorra locale.

Si tratta di un avvincente giallo, che non rinuncia al senso dell’humor, ambientato in un Vesuviano e in una Napoli magistralmente descritti. Un esordio brillante per Taranto, giornalista specializzato in cronaca nera, giudiziaria, investigativa, autore di alcune delle più importanti inchieste sulla camorra del Napoletano.