Nata dalla penna di Candace Bushnell e resa celebre dai costumi di Patricia Field

Caroline Marie Bradshaw, alias Carrie Bradshaw, personaggio cult di Sex and The City, è ancora oggi una delle protagoniste più amate delle serie TV. 

 

Scrittrice, giornalista, eterna romantica e soprattutto fashion icon, la Bradshaw, interpretata magistralmente dalla favolosa Sarah Jessica Parker, continua, ancora oggi, ad incantare ed ispirare. 

 

A più di vent’anni dall’esordio sul piccolo schermo ed a meno di 15 giorni dal lancio dell’attesissimo sequel, in 10 puntate, “And Just Like That”, i suoi look iconici non smettono di emozionare. 

 

“Forse il meglio che ognuno di noi può fare è non mollare mai, giocare la mano che ci è stata data e scegliere gli accessori migliori per l’outfit che abbiamo”.

 

Questa frase, probabilmente, riassume, al meglio, l’essenza del personaggio Carrie. Una donna complessa, romantica e anche un po’ disincantata, che ama la vita e l’amore, che vive del proprio lavoro ma ha sempre tempo per un Cosmopolitan con le inseparabili Miranda, Charlotte e Samantha.

 

La Field, con la collaborazione di S.J. Parker, ha studiato a fondo il personaggio, seguendone l’evoluzione, con l’avvicendarsi della serie e dei tempi. 

Ogni indumento, accessorio,  indossati dalla protagonista, ne lasciano trapelare o intuire lo stato d’animo, trasformando quella ragazza “di Città”, nella donna che amiamo, e che, forse, vorremmo essere.

 

Come dichiarato dalla costume designer, il proposito era catturare l’attenzione del pubblico attraverso un’immagine che raccontasse una storia. Mai obiettivo fu più centrato; la Bradshaw ha fatto scuola.

Dal 1998 non smette di emozionarci; in ogni episodio della serie, e nei due cult movie, Carrie, ci lascia sognare.

 

Memorabili rimarranno il tutù rosa, con il quale si aggira, un po’ spaesata, lungo le strade affollate di New York; o ancora l’abito Versace con gonna in tulle indossato a Parigi per l’incontro con Mr. Big, che, come suggerisce la Field, “ha contribuito ad amplificare notevolmente le emozioni di quella scena”.

 

Del resto, chi sarebbe Carrie Bradshaw senza le sue Manolo?