Oggi pomeriggio Marco De Vivo, proprietario dell’omonima pasticceria di Pompei, ha donato 200 colombe agli operatori sanitari del Covid-Hospital di Boscotrecase.

Nella sala conferenze del Sant’Anna-Madonna della Neve erano presenti anche Gaetano D’Onofrio, direttore sanitario Asl Na 3 Sud, Pietro Carotenuto sindaco di Boscotrecase, Mario Casillo, capogruppo regionale del Partito Democratico e Maria Lucia Ambrosio dall’associazione Lions Club Terra del Vesuvio di San Giuseppe Vesuviano.

Quest’ultima ha donato tre monitor per i pazienti ricoverati. Inoltre la Foraggio Srl di Boscoreale ha fornito tre confezioni di cloro per sanificare gli ambienti.

IL COMMENTO. Queste le parole a margine dell'onorevole Mario Casillo. "Solidarietà, vicinanza, sostegno concreto. Oggi sono ritornato al Covid Center di Boscotrecase per effettuare un veloce sopralluogo, insieme al direttore sanitario dell'Asl Napoli 3 Sud, Gaetano D'Onofrio, e al sindaco di Boscotrecase, Pietro Carotenuto, nell'area dove sarà realizzata la terapia intensiva. Il cantiere di fatto non inciderà minimamente sugli attuali percorsi e area Covid. Sono state, inoltre, donate oltre 200 colombe pasquali al personale sanitario, da parte di Marco De Vivo, dell'omonima Pasticceria di Pompei, un modo per rendere più dolce questo periodo. Un plauso anche al “Lions Club San Giuseppe Vesuviano terre del Vesuvio” presieduto da Maria Lucia Ambrosio, che ha donato quattro monitor multiparametrici, indispensabili per il reparto di subintensiva che permetteranno di monitorare i parametri vitali dei pazienti".