“Vuoi boschi, fiumi, mari e parchi puliti? Allora accompagna i tuoi rifiuti negli appositi contenitori”. Firmato: ‘Il comitato via Nolana’. A trovarli, però, a via Nolana e nelle palazzine Iacp qualcosa che somigli a contenitori per rifiuti. Siamo a Pompei, a ridosso del Santuario.

Come tante altre zone, che non siano Piazza Bartolo Longo e poche stradine limitrofe, anche questa marca la stessa caratteristica: abbandono. Cesti gettacarte non si vedono nemmeno come un miraggio, gli spazzini sono ‘merce rara’ per la cosiddetta ‘periferia’.

È in contesti simili che nascono associazioni di cittadini che si rimboccano le maniche e puliscono giardinetti comunali, salvo poi trovare quasi difficoltà enormi con l’Ente per lo smaltimento dei rifiuti. A nulla sono valse nel corso dei mesi le tante petizioni sottoscritte dai residenti affinché “chi di dovere” riporti un po’ di decoro.

Intanto, dopo la pulizia di qualche settimana fa, con potatura del verde compresa, la situazione sta di nuovo tornando come prima, come dimostrano le foto. A breve i residenti si ritroveranno con l’erba alta, piena di rifiuti. Campetto al limite della praticabilità e giostrine rotte. Con buona pace di chi investe per migliorare il futuro e la vivibilità delle giovani generazioni.

vai alle foto