“Le riprese de L’Amica Geniale a Torre Annunziata possono essere da rilancio per l’intera città”. Così il tenente colonnello Berardo Sabbatino, direttore dello Spolettificio, ha espresso la propria soddisfazione per l’arrivo della troupe della fortunata serie di Rai 1.

In questi giorni c’è stato tanto movimento nel quartiere. Curiosi e ammiratori della serie, tratta dall’omonimo film di Elena Ferrante, si sono fermati per raccogliere curiosità.

Il set è stato blindato e non è trapelata alcuna indiscrezione sia sulle scene, che sulla reale uscita nel piccolo schermo.

IL CONTATTO. Sabbatino parla così dei contatti intercorsi con la casa di produzione Mowe. “Erano stati informati dall’Agenzia del demanio di Napoli, che ha ritenuto la Real Fabbrica d’Armi, un luogo idoneo per far sorgere un opificio degli anni ’70. Questo anche grazie al fatto che i locali, adibiti a deposito, non hanno subito ristrutturazioni nel corso del tempo. Così il produttore e il regista ne sono rimasti entusiasti”.

IL FUTURO. Infine il direttore dello Spolettificio ha dichiarato. “Non escludiamo che questa sede possa essere luogo per altre riprese, anche per sceneggiature ambientate nel dopo guerra. Basti pensare che già in passato eravamo stati contattati da altre case produttrici, che avevano visitato la Real Fabbrica d’Armi”.