Lesioni aggravate, minacce e violenza privata. Arrestato G.D.P., 30enne di origini napoletane e già noto alle forze dell’Ordine.

L’uomo, già in prova ai servizi sociali, poco dopo le 13.00 di martedì 26 giugno, è stato protagonista di una lite in famiglia.

I poliziotti sono intervenuti in Via Poli a Portici: l’uomo aveva aggredito la sorella lanciandole addosso una padella incandescente, che colpiva però il padre ustionandolo al braccio. Gli agenti hanno accertato che la vittima, unitamente alla moglie, alla figlia ed al nipotino di pochi mesi, venivano continuamente aggrediti dal figlio, che al momento si era allontanato dall’abitazione.

In tarda serata il 30enne, rientrato a casa, su tutte le furie per la denuncia sporta nei suoi confronti dai suoi familiari, li aggrediva nuovamente. Pertanto i poliziotti si recavano nuovamente a casa del giovane, arrestandolo.

G.D.P. ora è stato condotto alla casa circondariale di Poggioreale.