Si terrà il giorno 26 novembre la conferenza dei servizi convocata dal comune di Torre Annunziata per discutere “dell’insediamento produttivo della Italo Fuel in località Salera”. Sono 16 gli enti o le istituzioni invitate per le 10,30 all’ufficio Suap di Palazzo Criscuolo che dovranno dare il loro consenso alla realizzazione di altre 9 cisterne per idrocarburi sull’arenile pubblico oplontino, proprio a ridosso di quelle già esistenti.

Tra gli intervistati, nel video, molti si dicono contrari al progetto, qualcuno paradossalmente è favorevole purché si elimini l’altro scempio a cui la Salera è relegata da decenni: l’abbandono. Proprio per questo, la spiaggia è diventata una vera e propria discarica. Mesi fa documentammo la presenza di amianto (l'articolo e le foto), probabilmente prima interrato, venuto fuori nel corso del tempo.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

vai al video

Dal M5S la richiesta dei 'Piani di emergenza'

Le richieste del M5S su Isecold

‘La Mordor di Torre’

Il 'no' del sindaco Starita

M5S e 'Insieme per Torre' contro le cisterne

Il comunicato 'sbagliato'

Le foto del nuovo impianto

Dall'Arcadia all'inferno