Nella giornata di lunedì 22 gennaio è avvenuta la raccolta delle “teche dei desideri”, consegnate dall’amministrazione comunale di Gragnano ad inizio anno scolastico a ciascuna scuola primaria e secondaria di primo grado del territorio.

L’iniziativa è di Gragnano Hub: l’assessore all’istruzione e alle politiche sociali Sara Elefante ha invitato i giovanissimi a fare proposte, svelare desideri, rinnovare speranze ma anche a muovere critiche costruttive per la realizzazione di idee e progetti stimolanti e innovativi.

“Conoscere il pensiero dei ragazzi – ha dichiarato l’assessore – è un elemento fondamentale per costruire quell’azione concreta di ribalta e rinnovamento verso il futuro della città. Sono questi i giorni in cui l’Amministrazione Comunale – ha proseguito Sara Elefante - si sta occupando della stesura del nuovo Programma di Bilancio del 2018 in cui si spera vivamente di poter inserire almeno una delle idee proposte dai nostri bambini”.

L’obiettivo dunque è che lo scambio avvenuto nelle scuole possa ricordarsi non solo per l'emozione vissuta dagli studenti ma anche per far sì che si concretizzi il concetto di “cittadinanza attiva”.

Nei prossimi giorni si provvederà alla lettura del contenuto delle teche. “Stare vicino ai giovani, aiutarli a crescere, a maturare e far sentire loro che vivono un contesto in cui le istituzioni non sono distanti, anzi li ascoltano, li supportano e cercano di operare al meglio per educarli in modo sano al rispetto delle regole – ha concluso la l’assessore Elefante - è tra le prime finalità della nostra attività politica per costruire una Gragnano migliore e offrire ai ragazzi un rifioritura del territorio che vivono”.