Una lite con i vicini finita a colpi di pistola: arrestato l’aggressore, la vittima resta piantonata in ospedale.

Il fatto è accaduto nella sera del 9 ottobre scorso in via Menotti, al confine tra Torre Annunziata e Trecase. Vittorio Annunziato, 43enne pregiudicato ha avuto un pesante diverbio con i suoi vicini di casa, sfociato in una lite a colpi di pistola che fortunatamente non hanno ha provocato feriti.

Le indagini però continuano: l’aggressore è stato arrestato per porto abusivo di arma da fuoco. La pistola, dopo i rilievi effettuati, è risultata essere clandestina con matricola abrasa. I militari dell’Arma, coordinati dal maggiore Simone Rinaldi, sono ancora al lavoro per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto: le versioni date inizialmente dalle persone coinvolte sono risultate contrastanti. Bisognerà aspettare gli esiti degli esami tecnici per escludere ipotesi alternative a quella finora formulata della lite fra vicini.

L'aggressore, a seguito della frattura alla gamba riportata nella colluttazione con le vittime, resta piantonata in ospedale. Dall’esito dell’interrogatorio nei suoi confronti si potranno aggiungere altri dettagli e stabilire con precisione cosa sia accaduto in via Menotti.

la lite a colpi di pistola