“Anche per quest’anno siamo costretti a ridimensionare i festeggiamenti per la Madonna della Neve. Confidiamo nel miglioramento della situazione dell’emergenza covid e speriamo che per il 22 ottobre la Vergine ci sorrida e ci consenta di tributarle il giusto omaggio”.

E’ il doloroso messaggio di Mons. Raffaele Russo, rettore della Basilica della Madonna della Neve di Torre Annunziata, con cui annuncia il “taglio” al programma di festeggiamenti civili e religiosi per la festa del 5 agosto. La pandemia ha preso di nuovo il sopravvento per uno dei culti più sentiti tra i cittadini di Torre Annunziata.

Seppure i dati siano più stabili rispetto alle settimane scorse, è stato preferito cancellare anche per quest'anno la cerimonia della rievocazione del ritrovamento del quadro avvenuta nel 1354 dinanzi lo scoglio di Rovigliano. E' la seconda volta, dopo quella dell’anno scorso, che non si terrà dal 1952, quando fu istituita da don Emilio Lambiase (per i riferimenti storici si ringrazia Vincenzo Marasco, ndr).

“Qualcosa la faremo comunque – ha precisato il monsignore – compresa la rievocazione storica. Di certo non sarà come quella alla quale ci siamo abituati negli anni scorsi, ma ci tenevamo a un evento anche simbolico”. Il programma al momento prevede le celebrazioni religiose in chiesa per mercoledì 4 agosto, la veglia in serata all’interno della Basilica (con distanziamento, mascherine, igienizzanti e accessi contingentati secondo le norme attuali).

Niente processione a mare per il giovedì 5 agosto. Solo un piccolo gesto simbolico. Alle 19.00 dalla spiaggia di Rovigliano i pescatori porteranno l’icona della Madonna della Neve fino al palco che sarà allestito all’interno del Villaggio del Fanciullo, per l’incoronazione e la commemorazione del ritrovamento della Vergine Nera e la chiusura con dei fuochi artificiali.

“E' ancora una situazione delicata – ha concluso monsignor Russo – quindi preferiamo salvaguardare la salute dei cittadini. Un programma sobrio che consentirà comunque ai fedeli di rendere omaggio alla Madonna e pregare affinché la situazione di emergenza che stiamo vivendo da quasi due anni finisca presto”.

vai alle foto

vai al video