“I torresi sostengano le spese del 22 ottobre”. Monsignor Raffaele Russo risponde così alle critiche degli ultimi giorni sull’organizzazione della festa patronale della Madonna della Neve, ormai alle porte.

Il parroco rettore della Basilica lancia anche una provocazione. “Se tutte le famiglie si autotassassero con una somma simbolica di 5 euro ad esempio, a Torre Annunziata avremmo una festa da 300mila euro. Ciò avviene anche in altre città, magari in futuro si potrebbe creare un Comitato per permettere una migliore organizzazione anche del 5 agosto. Purtroppo i tempi sono cambiati e il contributo del Comune da solo non basta”.

LE NOVITA’. Tra le novità di quest’anno ci sarà una piccola deviazione del percorso della processione. Il motivo è dovuto dalla chiusura del tratto di corso Vittorio Emanuele interessato dai crolli. “La Madonna arriverà in via Filippini, passando poi per via Cuparella – ha annunciato Monsignor Russo- Purtroppo la scelta è stata obbligata anche dalla decisione da parte della Procura. Il corteo, poi, giungerà come al solito fino a via Gambardella, per poi sciogliersi”. Prevista anche una sosta in corrispondenza del palazzo delle otto vittime di via Rampa Nunziante. “Al nostro passaggio in Corso Umberto troveremo il modo di girare il quadro per dedicare una preghiera ai nostri cari scomparsi nella sciagura del 7 luglio 2017”. L’altra innovazione è quella delle luminarie ‘vecchio stile’. “Sotto mia insistenza si rivedranno le luci tradizionali, che saranno smontate per far posto a quelle natalizie. Così la gente non si lamenterà come avvenuto in passato”.

I CONCERTI. Infine il parroco rettore della Basilica ha parlato dei concerti religiosi, in attesa che sia diramato il calendario ufficiale degli eventi. “Ce ne saranno due uno il 18 con violini e pianoforte organizzato dal maestro Lino De Gregorio, alla presenza anche del sindaco Ascione. Un altro invece si chiamerà “Le glorie di Maria” e si terrà il 20 con i cori provenienti da Castellammare, Ottaviano, Somma Vesuviana a Sorrento. Per il resto so che quasi tutti gli eventi organizzati dall’Amministrazione si terranno al Molo Crocelle”.