Resta l’allerta meteo in Campania, anche se il livello di rischio è stato declassato.

Permane in Campania un rischio idraulico e idrogeologico di livello giallo, pur essendo assenti piogge e temporali. Lo ha comunicato la Protezione Civile della Regione Campania ricordando che il codice colore non è associato alle precipitazioni, bensì al rischio che possano manifestarsi fenomeni di dissesto idrogeologico per le abbondanti piogge dei giorni scorsi.

L'avviso riguarda tutto il territorio regionale, ad esclusione delle zone 2 e 4 (Alto Volturno e Matese; Alta Irpinia e Sannio). A partire dalla mezzanotte e fino alle 10 di sabato 4 dicembre, a causa principalmente della saturazione dei suoli e alla particolare fragilità di alcune zone del territorio, si prevede la possibilità di dissesto idrogeologico e rischio idraulico pur in assenza di temporali e rovesci.

La Protezione Civile della Regione Campania ha ricordato che fino alle 23.59 di venerdì 3 dicembre vige l’allerta meteo arancione sulle zone 3,5,6,7,8 (Zona 3: Penisola Sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini; Zona 5: Tusciano e Alto Sele; Zona 6: Piana Sele e Alto Cilento; Zona 7: Tanagro; Zona 8: Basso Cilento) per precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o isolato temporale, puntualmente di moderata o forte intensità.