Botte e insulti anche davanti alla figlia minorenne: arrestato a Torino un avvocato di Torre Annunziata, ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia nei confronti della moglie e della figlia, residente nel capoluogo piemontese.

I fatti risalgono al 2018. Il legale avrebbe più volte picchiato e insultato la moglie sotto gli occhi della figlia. Inoltre fumava molto e non le permetteva di aprire le finestre e, infine, non le permetteva di uscire di casa.

All’uomo era stato inizialmente vietato di avvicinarsi a loro: ciò nonostante – secondo l’accusa – ha continuare a tempestare la coniuge con centinaia di messaggi, e-mail e telefonate. In virtù degli ultimi sviluppi, il magistrato ha chiesto l’aggravamento della misura cautelare e, su disposizione del giudice, sono scattate le manette. Ora l’avvocato è in carcere a Torino.

(foto: repertorio)