Una serie di “non ricordo”. Ha fatto scena muta Francesco Gallo. Il fratello di Alfredo, il killer di “Mamma Coraggio” Matilde Sorrentino si è presentato al processo che si sta tenendo al Tribunale di Napoli. Per questo procedimento è imputato Francesco Tamarisco, come mandante per l’omicidio della donna che aveva rotto il velo di omertà sulla pedofilia nel rione Poverelli.

Quest’ultimo è tornato in aula dopo le minacce nei confronti del procuratore aggiunto Pierpaolo Filippelli nel corso della penultima udienza.

“Non avevo un’auto per andare ai colloqui, non ricordo di conoscere Alessandro Montella” ha affermato Gallo nel corso della sua deposizione.

Quest’ultimo, secondo la tesi della pubblica accusa,  avrebbe ricevuto dei benefit per comprare il silenzio del killer Alfredo, al quale i Tamarisco avrebbero anche versato un vitalizio.