Un calvario di sei mesi terminato con l’arresto. E’ fuggita via di casa per paura che suo figlio potesse mettergli di nuovo le mani addosso.

I carabinieri hanno arrestato un 27enne di Torre del Greco, ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia ed estorsione. L’uomo, già noto alle Forze dell'ordine per gli innumerevoli episodi di violenza nei confronti della madre, era stato denunciato da quest'ultima solo pochi giorni fa, quando, sotto l'effetto di sostanze stupefacenti e alcol, aveva danneggiato le suppellettili dell'abitazione ed aveva costretto la madre a scappare di casa per evitare di essere aggredita.

Dalle indagini è emerso che i maltrattamenti del figlio nei confronti della madre erano iniziati almeno 6 mesi prima ed erano stati caratterizzati da pressoché quotidiane richieste di denaro per l'acquisto di sostanze stupefacenti e da un atteggiamento minaccioso e violento tale da far temere, alla donna, per la propria incolumità.

Le testimonianze della donna, assieme a quelle dei vicini di casa che spesso si erano lamentati del comportamento del ragazzo, ormai diventato insostenibile, hanno consentito di raccogliere un grave quadro indiziario nei confronti dell'attuale indagato in ordine ai reati di maltrattamenti ed estorsione ai danni della madre.

Il giovane, dopo le formalità di rito, è stato portato in carcere a Poggioreale.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"