Come racconta il Corriere del Mezzogiorno sono stati affissi manifesti funebri ad Ottaviano in occasione del primo anniversario della morte di Raffaele Cutolo, fondatore e capo indiscusso della Nuova camorra organizzata, scomparso il 17 febbraio del 2021. "In suffragio dell’anima benedetta di Raffaele Cutolo detto ‘e Monache" recitavano i manifesti, che ricordavano anche il nomignolo con cui la famiglia era conosciuta in paese e dovuto alla fervente religiosità del padre Michele, conosciuto come «‘o Monaco» appunto. E ancora, sul manifesto: "I familiari lo ricordano con immenso amore".

"Noi invece ricorderemo Cutolo come un boss sanguinario di camorra e con immenso disprezzo. Pensiamo alle vittime delle sue malefatte e al cattivo esempio che ha dato ad intere generazioni. Altro che anima benedetta bisognerebbe maledirlo in eterno. Per quanto ci riguarda siamo contrari a qualsiasi glorificazione di boss e criminali. Cutolo è stato e rimane un camorrista indegno che meritava fino in fondo la pena che gli è stata inflitta" dichiara il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"