Operazione della Guardia Costiera contro la pesca di tonno rosso. I militari hanno effettuato capillari controlli e hanno proceduto al sequestro di un ingente quantitativo di prodotto sottoposta a particolare regime di tutela. I tonnetti, pescati in tempi vietati a causa della chiusura della Campagna Pesca Sportiva Tonno Rosso 2015, risultavano inoltre inferiori alla taglia minima consentita. Crudele la scena che si è posta agli occhi degli uomini della Capitaneria, che hanno visto più di ottanta esemplari che per essere occultati ai normali controlli dei militari sono stati privati di coda e testa. I trasgressori sono stati immediatamente multati e denunciati al tribunale di Torre Annunziata, e grazie all’intervento dei veterinari dell’Asl (UOV di Torre del Greco) che hanno accertato la commestibilità del pescato, è stato donato in beneficienza il prodotto oggetto di sequestro. Continua così senza sosta l’attività della Capitaneria di Porto di Torre del Greco volta alla tutela del patrimonio eco-sistemico del litorale del Miglio d’Oro.