“Rendere vivibili e sani gli ambienti scolastici e garantire il servizio mense alla scuola per il Sindaco non sembrano essere una priorità”. Sinistra Ecologia e Libertà di Torre Annunziata si schiera a fianco dei genitori degli alunni delle scuole dell’infanzia e primaria che, a quasi un mese dall’inizio dell’anno scolastico, “non hanno ancora nessuna informazione relativa all’avvio del servizio mensa e non hanno ancora ricevuto le cedole per il ritiro dei libri della scuola dell’obbligo”.

“Se per il secondo problema – continua il segretario Massimo Napolitano – sembra si tratti di un’inconveniente tecnico tamponato dalle librerie torresi, l’avvio della mensa risulta essere un’incognita. Ancora non sia hanno informazioni se il servizio partirà e con quale tempistica”.

Rispetto al 2015, dove i bimbi in Campania sono tornati tra i banchi di scuola il 14 settembre, “l’anno scorso l’ex assessore Savarese si impegnò facendo iniziare la refezione scolastica ai primi di ottobre. L’attuale delegato all’istruzione, lo stesso Starita, non solo sembra disinteressarsi delle problematiche degli alunni, come se non fosse anche lui genitore, ma non si preoccupa neanche di informare il personale scolastico sulla tempistica atta a risolvere questo disservizio in modo tale da consentire una corretta programmazione che consenta di svolgere il lavoro di educatori in modo ottimale”.

Infine, conclude il partito di Vendola, “in città gli edifici scolastici sono in situazioni fatiscenti. Non sono state effettuate le certificazioni di collaudo e sicurezza, i servizi igienici per gli inabili sono in uno stato di incuria, è  sotto gli occhi di tutti la fatiscenza delle aule e degli arredi scolastici; se a tutto ciò si aggiunge il fatto che nessuno sappia dare una risposta in merito alla refezione viene certificato il disinteresse di questa amministrazione per il mondo della scuola”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"