Torna il freddo per almeno una settimana, con un colpo di coda dell'inverno che porterà le temperature fino a 8 o 10 gradi sotto la media stagionale.

L'irrigidimento della temperatura si deve al fatto che l'alta pressione delle Azzorre si sta spingendo verso la Scandinavia, unendosi all'anticiclone russo-siberiano, mentre i venti si dispongono a tutte le quote da Est-Nord-Est, allargando un corridoio esteso dall'Alto Adriatico fino alla Siberia.

Dalle prossime ore e fino almeno a metà della prossima settimana le temperature scenderanno lentamente e potremo avere più episodi di neve sul Centro-Sud. Nel primo fine settimana di marzo di prevedono quindi vento e neve lungo l'Adriatico, dalle Marche alla Basilicata, fino alla Campania orientale.

Nel dettaglio:

Sabato 5 marzo
a Nord poco nuvoloso; al Centro maltempo sulle zone Adriatiche con neve a quota 300 metri; al Sud maltempo con piogge e nevicate oltre i 300 metri.

Domenica 6 marzo
a Nord: poco nuvoloso; al Centro poco nuvoloso sul versante tirrenico, qualche addensamento sul versante adriatico con nevischio fino a quota 400 metri; a Sud ancora nuvoloso, nevicate solate oltre i 600 metri.

Lunedì 7 marzo
a Nord: sereno; al Centro poco nuvoloso sul versante tirrenico, qualche addensamento altrove, possibili deboli nevicate sull'Appennino; a Sud nuvolosità variabile con nubi sull'Appennino, locali nevicate.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"