Microcamere di sorveglianza e giubbotti antiproiettile nella roccaforte dei Tittoni. Altro colpo dei carabinieri per ristabilire la sicurezza a Torre Annunziata.

Costanti e senza sosta i controlli per arginare il clima di violenza che si respira in città. Massima attenzione, questa volta, al complesso edilizio denominato “palazzo dei Tittoni”, lungo Corso Vittorio Emanuele III, recentemente già teatro di stese e di schermaglie di camorra.

Ritrovate e sequestrate – in più nascondigli creati lungo la strada – diverse microcamere. Secondo i carabinieri servivano a monitorare la strada e a controllare il passaggio di persone “indesiderate” sulla zona di loro competenza. Trovati in zona anche giubbotti antiproiettile. Nel corso delle operazioni, la zona sud di Corso Vittorio Emanuele III è stata anche chiusa al traffico.