"Volevo convincere mia moglie a tornare a casa" ha detto ai carabinieri. Getta benzina sulla porta della casa delle due figlie, probabilmente con l'intento di incendiarla. Un raid pianificato per terrorizzare la famiglia e convincere la moglie a tornare con lui: è successo ieri sera nel quartiere Materdei, a Napoli. L'uomo, un 67enne, è stato fermato dai Carabinieri.

I fatti sono avvenuti in via Salita San Raffaele. Il 67enne, che non si rassegnava all'idea della separazione, ha raggiunto gli appartamenti, uno accanto all'altro, dove vivono le due figlie, con una tanica di benzina al seguito. Ritenendo che la moglie sia con loro e, hanno accertato i carabinieri, per convincerla a tornare insieme, ha cosparso la porta d'ingresso di liquido infiammabile. Non ha però fatto in tempo a dar fuoco all'abitazione perché le due figlie avevano allertato il 112. Il 67enne è finito in manette, sottoposto dai Carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli e della stazione stella a fermo per atti persecutori e tentato incendio.

E' ora in carcere in attesa dell'udienza di convalida.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"