Minacciava e aggredita titolare e dipendenti di un noto bar di Torre del Greco per avere soldi e consumazioni. Ha costretto alle dimissioni anche una delle lavoratrici dell’esercizio commerciale, stanca delle continue violenze.

E’ stato arrestato S.G., un 28enne di Torre del Greco, ritenuto responsabile del reato di estorsione continuata e atti persecutori. Le indagini hanno tratto origine dalle denunce presentate dalle vittime, le quali per un lungo periodo di tempo, avevano subito le vessazioni dell’autore dei reati.

L’uomo, presentandosi quotidianamente anche più volte al giorno presso l’esercizio commerciale, con minacce e violenze fisiche costringeva titolare e dipendenti del bar a consegnargli piccole somme di denaro e a consegnargli bevande e consumazioni senza pagarle. In caso contrario, avrebbe infastidito i clienti del bar. In un’occasione l’autore delle estorsioni aveva danneggiato, rendendole inservibili, una vetrina e una fioriera poste all’esterno del bar.

Una condotta violenta che aveva generato un clima di ansia e paura tra i lavoratori, ingenerando negli stessi il timore per la propria incolumità. Avevano cambiato abitudini di vita al punto tale che una delle dipendenti aveva rassegnato le dimissioni per sottrarsi alle molestie e alle vessazioni dell’estorsore.

Le indagini hanno accertato e documentato tutti i fatti verificatisi nel tempo, raccogliendo gravi indizi di colpevolezza a carico dell’uomo che ora, dopo le formalità di rito, è stato messo agli arresti domiciliari.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"