“Una scena che è entrata nella storia del cinema”. Ernesto Mahieux ricorda la famosa scena del “giornalista giornalista” nel film Fortapasc. Nel giorno della prematura scomparsa, a soli 44 anni, di Libero De Rienzo, che in quel film impersonava Giancarlo Siani, l’attore napoletano ha parlato delle riprese che avvennero nelle spiaggia della Salera a Torre Annunziata.

Mahieux, nella pellicola di Marco Risi, era il severo caposervizio di Giancarlo Siani che da giovane giornalista svolgeva un’inchiesta, in proprio, sui fondi per la ricostruzione post terremoto.

“La scena parlava da sola e ci ha dato un sacco di soddisfazioni- ha affermato Mahieux- Credo che rimarrà nella storia del cinema, perché raccontava della storia di un martire della legalità. Il film era tratto da una storia vera e Marco Risi ha svolto un’accurata ricerca sull’accaduto, attraverso anche i parenti di Giancarlo Siani”.

L’attore ha sottolineato anche qualche retroscena. “Quella parte è stata ripetuta poche volte, perché tra me e lui si era creato subito grande affiatamento. Posso solo ammettere di aver lavorato con quello che all’epoca (14 anni fa) era considerato un giovane attore ricco di speranze”.

“Purtroppo i nostri contatti si erano un po’ persi- ha poi concluso Mahieux- Ci siamo intravisti a qualche festival, ma era rimasta una grande stima reciproca. Lo porterò nel mio cuore per la sua gentilezza e per il rispetto che ha sempre avuto nei miei riguardi”.

La memoria

Il lutto