«Esprimo la mia piena solidarietà, e quella dell’intera Amministrazione Comunale, al personale sanitario dell’Ospedale “Sant’Anna e SS. Maria della Neve” di Boscotrecase per il deprecabile episodio di violenza consumato ieri presso il presidio ospedaliero vesuviano».

Ad affermarlo è il sindaco di Torre Annunziata Vincenzo Ascione all’indomani dell’aggressione subita da un medico e alcuni infermieri da parte dei parenti di una donna deceduta per cause ancora da accertare.

«Un fatto inqualificabile da condannare con forza – prosegue il primo cittadino –  e che ancora una volta pone in primo piano il problema della sicurezza del personale ospedaliero, che opera in condizioni di estremo disagio in realtà molto difficili. Fermo restando il dolore per la perdita di una vita, la cui causa è al vaglio della Magistratura – conclude Ascione – l’auspicio è che episodi del genere non si verifichino più, per la salvaguardia e la tranquillità  non solo di medici ed infermieri ma anche degli stessi pazienti».

La riunione dei sindacati

Domenica mattina i funerali

Fissata l'autopsia

federconsumatori si costituirà parte civile

Le parole del primario

Il video della guerriglia

Il racconto del medico aggredito

L'inizio di anno nero dell'ospedale

le reazioni di asl e familiari

la morte in corsia