"Sei stato la storia degli Azzurri ora sei leggenda". Ancora incredulo Stefano Cirillo per la prematura morte di Seid Visin. Il 20enne è stato ritrovato morto ieri nella sua abitazione di Nocera Inferiore. Ancora da chiarire le cause del suo gesto, che ha lasciato sgomento i tanti che lo avevano conosciuto a Torre Annunziata.

Proprio al Parco Carolina Visin si era fatto notare per le sue grandi doti di calciatore. Con lui la scuola calcio di Stefano Cirillo aveva anche vinto un titolo giovanissimi. Poi grazie anche alla collaborazione di Enzo Raiola, cugino di Mino, ci fu l'approdo nel grande calcio con la chiamata del Milan.

All'imrpovviso, all'età di 16 anni, Seid decise però di lasciare. Tanti erano i suoi interessi. Dalla musica fino all'università. Da poco si era iscritto alla facoltà di Giurisprudenza.

"Il calciatore più forte mai visto da quando abbiamo aperto la scuola calcio nel 1980 -ha dichiarato Cirillo- Credo sarà irripetibile trovare un altro come lui".

La tragedia