Il Tar della Campania ha accolto il ricorso della Regione Campania contro l'ordinanza del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. Sospesa, dunque, l'ordinanza in base alla quale, contrariamente a quanto previsto da una ordinanza regionale, i locali avrebbero potuto somministrare bevande e alimenti, anche da asporto, fino alla mezzanotte (e non fino alle 22) e per gli orari di chiusura: fino all'1 per l'ordinanza regionale; fino alle 2.30 in settimana e nel weekend fino alle 3.30 per quella del sindaco di Napoli.