Morto insieme al suo cane per le esalazioni di monossido di carbonio.

E’ accaduto a Correggio, un paese di 25mila anime in provincia di Reggio Emilia. La vittima è Salvatore Melluccio, 55 anni, originario di Torre del Greco ma residente in Emilia Romagna da diversi anni. E’ morto nella sua casa al civico 7 di via Pascoli.

I vicini, dopo aver notato la sua auto in sosta da diversi giorni, si sono insospettiti e hanno chiamato le forze dell’ordine. Era troppo tardi: Salvatore Melluccio è stato trovato in cucina, ucciso probabilmente da una crisi cardiorespiratoria, provocata dal monossido di carbonio sprigionato dal braciere che era stato acceso per scaldare i locali.

In casa non c’era il riscaldamento a gas. Con lui è morto anche un piccolo cagnolino che gli faceva compagnia. Melluccio era separato e viveva da solo: lascia due figli.