Quello attuale potrebbe sembrare un periodo poco favorevole per coloro che intendono aprire un mutuo per l’acquisto della prima casa, eppure le cose non stanno proprio così. Al contrario, se andiamo a vedere l’andamento dei tassi negli ultimi mesi e le proiezioni per il prossimo futuro, possiamo notare che ad oggi compiere un investimento di questo tipo è ancora piuttosto conveniente e sempre più richiesto dagli italiani. Vediamo però nel dettaglio qual è l’attuale situazione per quanto riguarda i tassi d’interesse e quali sono le strategie per risparmiare: dal confronto delle offerte mutuo prima casa, grazie ai siti di comparazione come Segugio.it, alle agevolazioni di cui approfittare.

Mutuo prima casa: l’andamento dei tassi negli ultimi anni

È innegabile che attualmente i tassi d’interesse applicati sui mutui prima casa siano in aumento, ma questo lo sapevamo già e la cosa non sorprende proprio nessuno. Nel 2020 infatti, per via della pandemia, i tassi hanno raggiunto i minimi storici e non arrivavano ad essere così convenienti da decenni. Quello era il momento sicuramente più propizio per investire nel mercato immobiliare ed acquistare la prima casa, proprio perché si poteva approfittare di tassi davvero super vantaggiosi.

Era tuttavia inevitabile che questi ricominciassero a salire, anche perché più in basso era impossibile che si assestassero. A partire dal 2021 i tassi d’interesse sui mutui prima casa hanno ricominciato a stabilizzarsi, seguendo un andamento in costante crescita fino ad oggi. È dunque del tutto corretto affermare che attualmente aprire mutuo prima casa non sia conveniente come 2 anni fa. Bisogna però considerare che i tassi sono ancora al di sotto delle medie storiche e quindi rimangono vantaggiosi anche nel 2022.

Mutuo prima casa: meglio tasso fisso o variabile?

La scelta tra un mutuo a tasso fisso e variabile è sempre piuttosto complicata, perché non esiste una soluzione che si possa considerare universalmente più vantaggiosa dell’altra. Tutto dipende dal momento in cui si apre il mutuo, dall’andamento dei tassi, dalla situazione finanziaria ed economica del Paese e da altre congiunture. In questo preciso momento storico, sembra che i mutui a tasso fisso siano quelli più convenienti per un semplice motivo: nel prossimo futuro i tassi dovrebbero continuare ad alzarsi e diventerebbero dunque meno vantaggiosi rispetto a quelli attuali.

Trovare una banca che offra la possibilità di aprire un mutuo prima casa a tasso fisso però non è sempre facile oggigiorno e vale dunque la pena prendere in considerazione un’alternativa altrettanto interessante. Si tratta del mutuo a tasso variabile con CAP, ossia con soglia massima. Questo consente di tutelarsi da eventuali ed ulteriori aumenti importanti, che sono alquanto probabili nei prossimi mesi.

Mutuo prima casa: confrontare le offerte online per risparmiare

Sicuramente, confrontare le offerte di mutuo prima casa online è un’ottima strategia per risparmiare e riuscire a trovare l’opzione migliore per le proprie esigenze senza inutili perdite di tempo. Grazie ai comparatori, effettuare un confronto delle varie soluzioni disponibili sul mercato è decisamente facile e veloce, dunque vale sicuramente la pena approfittarne. D’altronde, sono sempre di più gli italiani che si servono di tali strumenti ed un motivo deve pur esserci!


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"