I carabinieri di San Benedetto del Tronto e della Stazione di Porto d'Ascoli, insieme ai ai militari della Compagnia di Napoli-Stella, hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari per truffa aggravata in concorso, emessa dal gip del Tribunale di Ascoli Piceno a un 51enne e un 26enne, già noti alle forze dell'ordine, residenti a Napoli.

Sono ritenuti gli autori di un raggiro ai danni di una donna di 89 anni di San Benedetto del Tronto, messo a segno il 30 marzo: con la scusa di consegnarle dei pacchi per il nipote si sarebbero fatti consegnare in due occasioni 8.500 euro in tutto. Con appostamenti e visione dei sistemi di videosorveglianza i militari hanno ricostruito il modus operandi dei due e hanno individuato il veicolo utilizzato per giungere da Napoli a San Benedetto. Gli arrestati sono ora a disposizione dell'Autorità Giudiziaria ascolana e saranno ascoltati nei prossimi giorni per l'interrogatorio di garanzia affinché possano fornire la loro versione dei fatti.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"