C’è un gran fermento nella terra di mezzo. Napoli catapultato al centro della finestra invernale di calciomercato. Le voci – mai sopite – sull’interessamento del Psg per il brasiliano Allan sembrano ormai arrivate ad un punto di svolta. 

Pressing francese. Galeotta una sfilata parigina del noto brand Armani: è proprio lì che i due presidenti, Al-Khelaifi da una parte e De Laurentiis dall’altra, avrebbero gettato le basi per una vera e propria trattativa. Offerte ufficiali non ne sono ancora pervenute, ma i colloqui sono sempre più fitti e la settimana che verrà potrebbe essere quella buona per definire l’operazione. "Non ho ricevuto alcuna proposta, ma i due club parlano spesso per valutare eventuali occasioni, siamo amici. Vedremo se ci sarà l'opportunità. Noi cerchiamo sempre di trattenere i nostri giocatori, se si creeranno i presupposti vedremo”. Queste le parole del patron azzurro riferite all’emittente francese RMC Sport. Una velata ammissione di un colpo oramai annunciato. C’è però ancora distanza tra domanda e offerta: il Napoli valuta il calciatore ben 120 milioni, il Psg è ferma al rilancio di 85 più bonus. Ballano un bel po’ di milioni ma la differenza sta tutta nella volontà del calciatore. Il contratto offerto al brasiliano dai transalpini (8 milioni netti più bonus per quattro anni, ndr) fa gola e – silentemente – spinge per non perdere questa grande occasione. Anche oggi Allan si è regolarmente allenato col gruppo ma al suo fianco c’era il suo agente, Juan Gemelli, ulteriore conferma di una trattativa che sta per vivere la sua fase più calda.

Opzione iberica. Naturale a questo punto guardarsi intorno, per valutare le alternative. Ancelotti stravede per Barella ma le pretese di Giulini (oltre 50 milioni, ndr) rendono complicata la pista che conduce a Cagliari. Dalla Spagna rimbalza un nome nuovo, quello di Pablo Fornals. Centrocampista classe ’96, lo spagnolo è l’asso nella manica di Giuntoli che – stile Fabian Ruiz – ha già bloccato l’affare per giugno, previo pagamento della clausola rescissoria per una cifra di poco inferiore ai 30 milioni al Villarreal. Anche qui c’è il placet di Ancelotti per un vero e proprio jolly della mediana che però predilige il gioco offensivo. Anticiparne l’approdo a gennaio risolverebbe la questione numerica, ma sotto il profilo quantitativo il Napoli sarebbe costretto a rivedere i piani per Rog (costantemente corteggiato dal Siviglia, ndr), trattenendo il croato e facendo lievitare il minutaggio di Diawara per sopperire all’inaspettato addio di Allan. 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"