Il Rotary Club Pompei Villa dei Misteri scende in campo per le Donne e porta al Teatro Di Costanzo Mattiello lo spettacolo “Femmene”.
L’organizzazione del Rotary Club Pompei Villa dei Misteri è iniziata già nel pomeriggio di giovedì 24 novembre 2022 con la cerimonia di consegna al Comune di Pompei della “panchina rossa” posizionata in Piazza Bartolo Longo.
Il contributo alla “causa femminile” è poi proseguito nella serata del 25 novembre 2022 al teatro Di Costanzo Mattiello dove è andato in scena Fèmmene, testi di Myriam Lattanzio, con Nunzia Schiano, accompagnata dalla stessa Myriam Lattanzio e dai musicisti Francesco Ponzo alla chitarra e Roberto Giangrande al contrabbasso. L’opera è tratta dal testo di Anna Mazza “Nostra signora dei friarielli”.

Da evidenziare che per l’occasione Nunzia Schiano, e gli artisti sul palco, hanno rinunciato al proprio cachet sposando il progetto solidale del Rotary Club Pompei Villa dei Misteri. Lo spettacolo composto da tanti monologhi brevi, in prima persona, dove ciascuna delle donne rappresentate si confida con il pubblico condividendo la propria realtà, la propria stanchezza, la propria “esclusione”.
Il tutto come solo la Schiano sa fare, alternando nello spettatore, con sapiente calibrazione, comicità e commozione. L’iniziativa, il cui ricavato oltre che alla Rotary Foundation è stato destinato a numerose Opere di carità pompeiane, in un momento storico per l’Italia dove, anacronisticamente, si è ancora costretti ad imbattersi in casi di sopraffazione di ogni genere a danno delle donne, risponde ad una precisa azione del Club, mirata, come molti dei suoi progetti, a celebrare lo status di Donna attraverso quel caleidoscopio di pareri, desideri, pensieri, emozioni.

“Il nostro obbiettivo - dice il Presidente Umberto Matrone - è promuovere la sensibilità del porsi in sintonia con la condizione della donna attraverso l’ascolto e la condivisione, essenziali lì dove è necessario dalle intenzioni passare ai fatti mostrando concretamente, un sostegno, emotivo e non solo, ed abbattendo il muro di difficoltà, afflizioni psico fisiche ed esclusioni da cui nessuna donna è immune, per il solo fatto di essere tale. In questo - prosegue il Presidente Matrone - l’alleanza con un’artista del calibro di Nunzia Schiano è l’arma più efficace del nostro Club”.

Se Marie du Deffand ha scritto che “le donne non sono mai tanto forti come quando si armano della loro debolezza”, lo spettacolo teatrale della Schiano ha rivelato tutta la sua efficacia nel donare agli spettatori l’intimo ritratto di donne tanto forti e tanto fragili allo stesso tempo, guidando la platea attraverso ritratti e voci di donne, ognuna delle quali rappresenta un tassello di quel mondo affascinante e per certi versi ancora imperscrutabile che è l’universo femminile, specie se ad essere rappresentate sono donne con un ulteriore plus valore, quello di essere napoletane. Una particolare menzione meritano tutti i partner che hanno condiviso gli ideali dell’iniziativa sostenendo l’iniziativa e la casa editrice Edizioni Mea che ha contribuito all’iniziativa donando al Rotary Club organizzatore diverse copie del volume “Il dolore del silenzio”, raccolta dedicata proprio alla violenza di genere; la lettura di alcuni toccanti brani biografici tratti dal testo ha emozionato la platea.
 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"