Circa 300 persone in piazza per dire no alla costruzione di due nuove cisterne di idrocarburi nel porto di Torre Annunziata. Discreta partecipazione, nonostante il meteo e il giorno infrasettimanale, all’iniziativa indetta dal Comitato Salera per sensibilizzare la cittadinanza a mobilitarsi contro quella che viene definita una bomba ecologica per la città.

Uno sviluppo turistico della fascia di costa che viene, secondo i promotori dell’iniziativa, danneggiato dall’ampliamento dell’area dedicata alle attività commerciali. Ma non solo: a preoccupare soprattutto è la salute dei cittadini. I residenti del quartiere hanno paura che l’allargamento dell’area, destinata ad ospitare ulteriori cisterne oltre quelle già presenti, possa arrecare danni alla salute.

Nelle prossime ore aggiornamenti sulla manifestazione .

vai alle foto

vai al video

l'incontro tematico organizzato da "Libera"

le parole di gallo e la mura

la protesta