“Sedie e bidoni per occupare posti non sono l’unico problema. L’inciviltà regna sovrana nelle ore di punta, quando per le vie del centro trovi auto in doppia fila, sui marciapiedi. E io, come tanti altri cittadini, siamo costretti a fare le corse a ostacoli, anche a piedi”.

E’ l’amaro sfogo di Francesco, un cittadino di Torre Annunziata, stanco dell’inciviltà della popolazione. Dopo la morte di Maurizio Cerrato e l’indignazione contro ogni forma di abuso sul territorio, è arrivata l’ordinanza che ha iniziato una sorta di task force contro le occupazioni abusive di suolo pubblico. Una cosa tra l’altro che dovrebbe prevedere la legge.

E invece i cittadini continuano a essere stanchi di alcuni comportamenti, che insistono ancora in città. Come Francesco: “Da via Dei Mille a Piazza Cesaro, una delle zone nevralgiche della città, i pedoni sono praticamente impossibilitati a camminare. Macchine nelle ore di punta anche in terza fila, spesso sui marciapiedi. E nessuno fa nulla per fermare questo scempio. Spesos ho problemi anche a portare mio figlio di 3 anni, con un semplice passeggino. Per passeggiare sono costretto a scendere sulla strada. Questa è anarchia, ci sentiamo abbandonati a noi stessi”.

(foto: Luigi Bordo)

l'operazione