Un’officina meccanica totalmente abusiva, costruita di fianco alla sua abitazione.

I carabinieri di San Giuseppe Vesuviano hanno individuato l’attività, totalmente abusiva, realizzata da un 49enne già noto alle forze dell’Ordine, in un magazzino di pertinenza della propria abitazione di residenza.

Al suo interno rinvenute diverse attrezzature da lavoro: accertato anche l’illecito trattamento dei rifiuti.  I fumi venivano illecitamente diffusi nell’atmosfera senza alcun trattamento o filtro, mentre le acque reflue sversate direttamente nel terreno. Anche i residui delle lavorazioni, costituiti da rifiuti speciali pericolosi e non, venivano smaltiti irregolarmente.

L’intero capannone, di 200 metri quadrati di superficie, è stato sequestrato.