Resta in carcere Armando Gaudino, il padre del 15 enne accusato di omicidio colposo per la morte di Pietro Spineto, il giovane di 19 anni morto l' 8 agosto scorso a Torre del Greco  al culmine di un tragico "gioco" con una pistola semiautomatica. Il Riesame ha respinto la richiesta dell'avvocato Sergio Lino Morra di rivedere la misura cautelare nei confronti di Gaudino, in carcere dall'11 agosto. Il Tribunale ha però parzialmente accolto l'istanza del legale difensore, confermando la custodia solo per detenzione abusiva di arma da fuoco.