È stato arrestato dalla Polizia il padre del ragazzo di 15 anni che sabato sera a Torre del Greco ha ucciso nel corso di un tragico ‘gioco’ Pietro Spineto, di 19 anni.

All'uomo, Armando Gaudino, di 44 anni, secondo gli investigatori contiguo al clan di camorra Falanga, si contestano le ipotesi di reato di detenzione e porto illegale di arma clandestina. La pistola - secondo la ricostruzione della Polizia - era nascosta nel cortile di una scuola elementare di Torre del Greco e aveva la matricola abrasa.

(nella foto il luogo in cui è morto il ragazzo)

vai alle foto

La conferma dell'arresto

I funerali

La manifestazione

Ritrovata l'arma

Le indagini

Non convince il racconto

Si è costituito l'amico di Spineto

Ucciso ragazzo a Torre del Greco