Un ordigno bellico ritrovato nelle acque del porto di Torre Annunziata, scatta il divieto di navigazione.

Il tenente di Vascello della Guardia Costiera di Torre Annunziata Vito Limanni ha diramato un’ordinanza dopo la segnalazione della bomba di forma affusolata di circa 3-4 metri di lunghezza, posta a circa 800 metri dall’ingresso del porto oplontino. Queste le coordinate del luogo: A: Lat. 40° 44.412’N – Long. 014° 27.089’E e B: Lat. 40° 44.699’N Long. 014° 26.368’E.

Divieto di navigazione con decorrenza immediata e fino a nuovo ordine. “Considerata la necessità di prevenire il verificarsi di possibili danni a persone e cose – si legge nella nota – con decorrenza immediata e fino a nuovo ordine è vietato il transito, la sosta, l’ancoraggio, la pesca (anche quella subacquea) e l’esercizio di qualsiasi altro tipo di attività, inclusa la balneazione a meno di 50 metri dal luogo del ritrovamento”.

In queste ore si sta procedendo a mettere in sicurezza la zona per poi procedere all’eventuale intervento di rimozione e distruzione del presunto ordigno da parte del nucleo artificieri specializzato.