“Ci sentiamo di disapprovare quegli atti monocratici del sindaco. In particolare contestiamo le elargizioni, come l’assunzione dell’addetto stampa, che vanno ad aggravare il bilancio dell’Ente”. È una nota dura quella che porta la firma congiunta di Orgoglio e Dignità Torrese e Raffaele Izzo. Parole con le quali il movimento civivo prende le distanze dalle ultime scelte del primo cittadino di Torre Annunziata, Giosuè Starita, e contesta “tutte quelle azioni vessatorio nei confronti dei dipendenti comunali, contrarie all’ottimizzazione delle risorse e mortificanti delle loro professionalità”.

Provano, però, a mettere un punto rispetto ad indiscrezioni che riportammo in un articolo recente, circa un possibile coinvolgimento “in giochi politici”. “Riaffermiamo – continua Izzo – la coerenza e la certezza di non aver  fatto e  di non fare parte di alcuna maggioranza o opposizione. Il nostro scopo è di apportare, attraverso i sostenitori, un contributo  di idee e  di progetti per il rilancio della nostra collettività”.

Insomma, parole che non escludono del tutto un possibile riavvicinamento alla maggioranza in vista del rimpasto di giunta.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

Izzo accusa Starita e PD

Izzo lascia Torre Democratica