E' quasi Covid Free l'ospedale di Boscotrecase. Il Sant'Anna-Madonna della Neve ha atttualmente dodici pazienti ricoverati in subintensiva su sessanta posti disponibili. Si tratta di tutte persone non vaccinate che arrivano dai pronto soccorso.

Una situazione di assoluta tranquilità. Uno scenario totalmente diverso se si pensa all'emergenza che stava scoppiando inesorabile in questo periodo un anno fa. "Il vaccino è stato determinante- ha affermato il direttore santiario Savio Marziani- E' comunque importante portare avanti l'opera di prevenzione con la somministrazione della terza dose".

L'ospedale di Boscotrecase prova comunque a guardare al futuro. In tanti chiedono la riconversione della struttura vesuviana, con in particolar modo la riattivazione del pronto soccorso. "Sia noi che la direzione strategica siamo pronti -ha aggiunto il dirigente- C'è assoluto accordo sul fatto di dedicare il quarto piano ai malati Covid e il resto della struttura ai ricoveri ordinari. Siamo soltanto in attesa di una risposta da parte della Regione Campania per far partire i lavori. Inoltre abbiamo bandito il concorso per la ricerca del nuovo direttore che resterà in carica per cinque anni. Io riceverò altri incarichi per conto dell'Asl Na 3 Sud".