Pioggia di arrestri dopo gli scontri tra ultras avvenuti domenica pomeriggio a Pagani, in occasione del match Paganese-Casertata. La svolta nelle tarda serata di ieri, quando Carabinieri e Polizia hanno eseguito l'arresto in flagranza differita di 7 tifosi della Paganese e 2 della Casertana, al termine delle prime indagini coordinate dalla Procura di Nocera Inferiore dirette dal proccuratore Antonio Centore. 

Tra gli arrestati figurano persone che in passato erano state già sottoposte al provvedimento di Daspo. Le indagini fin qui condotte  hanno consetito di risalire ad alcuni dei tifosi che hanno partecipato agli scontri e che in un primo momento, avendo agito con il volto coperto da passamontagna, erano rimasti ignoti.

Gli indagati sono accusati a vario titolo di possesso e lancio di oggetti contundenti e fumogeni, di resistenza a un pubblico ufficiale, rissa, devastazione. Alcuni, come si legge nella nota diramata dalla Procura di Nocera Inferiore, dovranno rispondere delle "condotte che hanno portato alll'incendio di un pullman di tifosi della Casertana,oltre al conseguente danneggiamento di un edificio e dialtri beni presenti in tutta l'area circostante, nonché il ferimento di uno dei carabinieri intervenuti a presidio dell'ordine pubblico".

I 9 tifosi, come disposto dal pm di turno della Procura di Nocera Inferiore, sonoora agli arresti domiciliari, in attesa della fissazione dell'udienza di convalida dell'arresto.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"