E sono due. Dopo il brillante esordio esterno contro la Salerno Guiscards, la Vesuvio Oplonti Volley vince anche nell’esordio casalingo davanti al pubblico di Torre Annunziata. Ancora 3-0 (25-17, 25-13, 25-12), questa volta contro la Sales Volley di Gragnano. Un trionfo che le ragazze oplontine dedicano alla nonna di due atlete, Brunella e Resia Esposito, venuta a mancare qualche ora prima del match. Un minuto di silenzio, poi l’avvio del match.
Una partita ricca di emozioni. A cominciare dal ritorno a Torre Annunziata, nella palestra appena ristrutturata, dopo dieci anni, al ritorno del pubblico. Insomma, una grande festa dello sport che Oplonti ha onorato con una vittoria. Presenti sugli spalti anche l’Assessore alle politiche sociali del Comune di Torre Annunziata, Luigi Cirillo, e la referente sportiva del Liceo Pitagora-Croce Susy Gallo.
A rendere ancora più bella la festa, l’esibizione delle cheerleader vesuviane.
Per quanto riguarda la cronaca della gara, nella primissima parte del primo set la Sales prova a tenere il campo. Ottima la schiacciata di Cariello che vale il momentaneo 2-1 e poi quella di Emy Celotti (3-2). Poi due colpi micidiali di Daniela Foniciello (4-2, 5-2) e l’Oplonti va in fuga. Tirattissimo lo scambio che vale poi il 6-3 delle padrone di casa. Le gragnanesi cercano di mantenere i tre punti di distanza (8-5) poi, prima il capitano Drozina (9-5), poi Eleonora Sorrentino (10-5) lanciano le oplontine verso la vittoria del primo set. Meritano sicuramente menzione la schiacciata di Emy Celotti (11-8) e poi quella di Foniciello (17-12). Il primo set finisce 25-17.
Siamo al secondo set. Parte subito in quinta l’Oplonti Volley che mette a segno una serie di punti consecutivi, tanto da arrivare a 5 lunghezze sopra (6-1). Ottimo l’attacco di Cariello che vale il 4-1. Strepitoso il colpo messo a segno dal capitano Drozina (7-2), sempre più una certezza per le oplontine. Poi la fuga della squadra di casa (15-5) e il primo break della gara chiamato dal tecnico della Sales Volley. Ancora due colpi micidiali della Foniciello: il primo vale il 22-8 momentaneo, il secondo è quello che vale la vittoria del secondo set (25-13).
Più tirato il terzo set con la formazione ospite che conduce a gara nella parte iniziale. Poi la reazione dell’Oplonti con Sorrentino (5-6) e il recupero (6-6). Da lì una serie di punti messi a segno dalle padroni di casa fino al 13-6: splendida la schiacciata di Eliana Rendina. La Sales prova a reagire e a recuperare qualche punto ma, punto dopo punto, vengono fuori tutte le qualità tecniche delle atlete dell’Oplonti.
Finisce 25-12 il terzo set che vale la vittoria finale per 3-0.

Le interviste post gara

Coach dell’Oplonti Volley Luciano Della Volpe: «L’Oplonti va. Sulla carta sembrava una partita facile, poi abbiamo avuto una triste notizia nel pomeriggio che riguardava la perdita in famiglia di due nostre atlete. Una notizia che ci ha un po’ destabilizzato, però questo gruppo è forte, ci siamo riorganizzati e abbiamo disputato la giusta partita per portare a casa altri tre punti importanti.
Vittoria che dedichiamo alla nonna di Emy Celotti, venuta a mancare la settimana scorsa, e alla nonna di Resia e Brunella Esposito».
Un 3-0 che fa pensare a una partita facile…
«Tutt’altro. Ogni partita è difficile, anche se sulla carta può sembrare più abbordabile, quello che è accaduto oggi lo conferma. Quando ci sono gare più abbordabili c’è il rischio di arrivare al match con scarsa motivazione. Noi, invece, abbiamo dato importanza alla partita contro la Sales di Gragnano e siamo riusciti a portare i tre punti».
Esordio in campo per il libero dell’Oplonti Volley Paola De Santis, torrese doc.
«Un’emozione indescrivibile giocare davanti al pubblico di Torre Annunziata. E’ stata una grande festa e fortunatamente abbiamo festeggiato con una vittoria».
Giuliana Di Genua, capitano della Sales Volley: «Sapevamo che squadra avevamo di fronte. Dobbiamo lavorare tanto, ma il campionato è lungo e sono convinta che ci rifaremo».