Vesuviano. “Tutti possiamo fare la nostra parte per difendere la nostra terra e fermare la piaga degli incendi”. Lo ha scritto sul suo profilo facebook Agostino Casillo, il Presidente del Parco Nazionale del Vesuvio in queste ore invaso dalle fiamme nella zona della Pineta di Terzigno.

Il vasto incendio, dalla probabile origine dolosa, è stato tenuto sotto controllo con l'intervento proprio della Sma Campania e della Forestale, con l'utilizzo di un elicottero AB 350 della Regione Campania. Alle 11 di oggi, poi, è arrivato anche un secondo elicottero (modello ‘Sikorsky S64’), attrezzato con la possibilità di caricare liquido estinguente in 45 secondi e di sversare oltre 9 mila litri di acqua.

“Gli incendi che si sono sviluppati nelle ultime ore sul territorio del Parco confermano l'inizio del periodo di massima allerta-  continua Casillo su facebook - . Per questo, con Sma Campania, abbiamo deciso di avviare una campagna di comunicazione congiunta per sensibilizzare la popolazione sul tema dell'antincendio. Invito tutti i cittadini a scaricare la App creata dalla Sma Campania per segnalare situazioni di emergenza”.

Con questo strumento, il cittadino potrà scattare una foto e trasmettere in tempo reale alla centrale operativa la posizione in cui si sta verificando l’incendio. In tale modo, gli operatori di Sma Campania potranno acquisire la posizione esatta e capire l'entità del pericolo per predisporre un intervento di primo soccorso.

“Ho inviato una lettera a tutti i Sindaci dei Comuni della Comunità del Parco affinché aderiscano all'iniziativa – conclude il Presidente del Parco Nazionale del Vesuvio - e diano massima diffusione alla app, attraverso i portali istituzionali e a mezzo affissioni e comunicati stampa diretti alla cittadinanza”.