Le dichiarazioni del tecnico Carmine Parlato al termine di Marina di Ragusa-Savoia: «In questo campionato, e per come è strutturata la nostra squadra, non si possono tralasciare dei minuti e sprecare occasioni per cercare di sbloccare la partita. Dobbiamo essere più cattivi ed attenti, in entrambe le fasi di gioco. Ci sono state mancanze di tutta la squadra quando si trattava di difendere, e non soltanto di un solo elemento. Bisogna giocare con più calma, senza frenesia. Abbiamo avuto molte occasioni, la squadra ha sviluppato tanto gioco: peccato. A prescindere dai meriti degli avversari, il Savoia doveva fare di più fin dall’inizio: ci stiamo leccando le ferite. Il Marina di Ragusa ha cambiato più volte il modulo, nel secondo tempo ho cercato di trovare strade diverse, ovvero attaccando sugli esterni. Dobbiamo fare soltanto mea culpa: il risultato maturato oggi (ieri per chi legge ndr) è soltanto colpa nostra. Dove possiamo arrivare? Dobbiamo dare di più, concretizzando ciò che si crea e giocando con più calma e determinazione».

Foto Nunzio Iovene Il Cigno @rt

il pareggio