“Nessun nuovo stop agli esami”. È quanto affermato da Pino Russo coordinatore campano di Confarca (Confederazione Autoscuole Riunite e Consulenti Automobilistici). Un'affermazione che di certo farà tirare un sospiro di sollievo a quanti, da mesi, pur avendo ormai ultimato il ciclo di guide obbligatorie, attendono di poter tenere il loro esame pratico. "L'emergenza, che non riguarda solo Napoli" continua Pino, “è dovuta, prevalentemente, dalla carenza di personale e dal commissariamento che, negli scorsi mesi, ha riguardato la Motorizzazione causando un accumularsi di circa quattordici mila esami che, in situazioni di normalità, espleteremmo in più di tre mesi”.

Da parte di Pino Russo anche un appello: “Abbiamo bisogno di maggiori risorse, il personale è poco e non ci sono nuove assunzioni da circa venti anni”. In attesa della risoluzione di questa problematica le associazioni di categoria, Confarca ed Unasca, lavorano a stretto contatto con gli uffici napoletani per continuare ad offrire un servizio così importante.