La paura di nuovi contagi fa saltare gli eventi programmati a Torre del Greco e Ercolano. La decisione è stata presa rispettivamente dai sindaci Giovanni Palomba e Ciro Buonajuto.

TORRE DEL GRECO. L’amministrazione corallina ha deciso di cancellare La rassegna di eventi, che si sarebbe dovuto tenere alla Santissima Trinità dal 5 al 27 settembre, è stata infatti rinviata a data da destinarsi. Ad annunciarlo è Enrico Pensati, assessore agli Eventi della giunta guidata dal sindaco Giovanni Palomba: ''In questo particolare momento storico - spiega - abbiamo deciso volontariamente di evitare ulteriori momenti di contatto e di assembramento, nonostante fin dall'inizio avessimo previsto e garantito il rispetto dei diversi protocolli di sicurezza. Siamo sicuramente rammaricati, ma riteniamo questa assunta la decisione più giusta e più saggia, confortati anche dall'ampia condivisione delle diverse associazioni che avrebbero dovuto esibirsi''.

ERCOLANO. Si è affidato a un messaggio sul proprio profilo Facebook, invece, il sindaco Ciro Buonajuto. “A seguito dell'ordinanza di ieri del Comune di Ercolano che dispone la sospensione di tutte le manifestazioni pubbliche sul territorio di Ercolano, sono state sospese le visite notturne al Parco Archeologico organizzate nell'ambito dei Venerdì di Ercolano, le serate speciali al Mav e lo spettacolo sul Vesuvio del Pomigliano Jazz Festival.

Voglio sentitamente ringraziare il presidente di Scabec, i direttori di Ercolano - Parco Archeologico, MAV Museo Archeologico Virtuale e Pomigliano Jazz per la grande sensibilità mostrata. Si tratta di eventi per cui erano stati venduti da mesi i biglietti e per cui avevano lavorato tante persone.

Anche Open Festival - Ercolano nei luoghi e nell'arte, rassegna organizzata dal Comune di Ercolano con concerti, performance in strada e spettacoli dal vivo, è rimandato a data da destinarsi. Anche per questa manifestazione tanti professionisti erano stati per settimane impegnati nell'organizzazione e li ringrazio per aver compreso questo momento molto delicato. Appena passata questa bufera, sarà bellissimo recuperare ogni singolo evento. Ora, però, la salute prima di tutto.

il decimo caso

Il programma

il nono contagio