Torre Annunziata. Panico nella notte tra i residenti di via Caravelli, zona nord di Torre Annunziata al confine con Torre del Greco. Un incendio di vaste proporzioni, forse di origine dolosa, ha danneggiato una delle serre agricole presenti all’interno dei terreni coltivati e visibili lungo la strada. La serra, invasa dalle fiamme, si trova accanto al residenziale “Parco Eugenia”. Alcuni testimoni, svegliatisi di soprassalto, hanno raccontato di aver visto una nube nera alzarsi al cielo, prima di spalancare le finestre delle proprie abitazioni.

IL RACCONTO. “Solo grazie all’intervento della polizia e dei vigili del fuoco nessuno è rimasto ferito. Non so cosa sarebbe accaduto se le fiamme fossero arrivate alle cisterne di stoccaggio della serra. Probabile che ora non avrei più neanche la mia casa”. E’ il rabbioso racconto di un testimone del rogo. Abita a Parco Eugenia e preferisce l’anonimato. Ma aggiunge dubbi sulla serra parzialmente distrutta dall'incendio. Serra già in passato – pare – attenzionata perché oggetto di possibile abuso edilizio.

LE INDAGINI. A fare luce sul rogo di stanotte saranno i poliziotti del Commissariato di Torre Annunziata (agli ordini del primo dirigente Vincenzo Gioia e della vice Elvira Arlì). Al momento non si esclude l’origine dolosa. Nei pressi della serra, infatti, è stata rinvenuta una misteriosa lanterna “made in China”. Lanterna probabilmente utilizzata per appiccare il fuoco.           


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

vai alle foto